sabato 27 aprile 2013

COMITATO PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE VITTIME DELL'AMIANTO


Inseriamo la rassegna stampa del
 "COMITATO PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE VITTIME DELL'AMIANTO"

Grazie alla stampa libera e pluralista.

venerdì 26 aprile 2013

No Amianto: difendiamo l'ambiente, senza polemiche né divisioni.

Comunicato stampa MCNA del 26 aprile 2013
No Amianto: difendiamo l'ambiente, senza polemiche né divisioni.

Cervinara- "Si avvicina la Giornata mondiale in Memoria delle vittime dell'amianto - dichiara il Direttivo del Movimento Caudino No Amianto- e fervono i preparativi del nuovo Comitato ambientalista, che rappresenta un importante punto di ripartenza per l'associazionismo locale, da tempo spento e frazionato". Il 28 aprile, quindi, sarà una giornata dedicata totalmente alla lotta a difesa dell'ambiente, specialmente dopo le ultime settimane che hanno visto la questione "amianto" al centro delle discussioni. "Questa manifestazione rappresenta anche l'occasione per stemperare i toni accesi tra gli amici di Microphonix e la nostra amministrazione comunale- precisa il Direttivo del MCNA- perché la bonifica del territorio e il suo rilancio sono punti che devono unire tutta la comunità, non dividerla. Non esiste alcuna contrapposizione tra chi vuole il bene di Cervinara e della Valle Caudina. Il Movimento Caudino No Amianto non tollera sciacallaggi politici e la linea che portiamo avanti è di collaborazione totale con le varie amministrazioni, indipendentemente dai colori o dalle fazioni in campo".
La nota degli ambientalisti caudini si chiude con un appello e dei ringraziamenti: "Aspettiamo tutta la cittadinanza domenica, sia in Villa Comunale sia nell'Adiutorium di Via Macello. L'appello è diretto alle Istituzioni, alle associazioni laiche e religiose, nonché a tutti i partiti ed i vari Forum dei Giovani della Valle. Ringraziamo pubblicamente le Forze dell'Ordine di Cervinara e la Polizia municipale di San Martino V.C., che insieme alle rispettive giunte, stanno aumentando i controlli e le sanzioni. Conosciamo le difficoltà burocratiche ed economiche dei vari Comuni, perciò crediamo che solo con una cooperazione territoriale, fatta di informazione e formazione sulla problematica, possiamo incidere davvero sul fronte della rimozione di'amianto e dei troppi rifiuti che inquinano, vergognosamente, l'intera area caudina".

Ufficio Stampa Movimento Caudino No Amianto


rassegna stampa

mercoledì 24 aprile 2013

COMITATO: "Giornata in Memoria delle vittime dell'amianto"


Comunicato Stampa del 24 aprile 2013
Il Comitato per la "Giornata in Memoria delle vittime dell'amianto", creato da Microphonix, Movimento Caudino No Amianto e South Land darà vita ad un incontro socioculturale per onorare il ricordo delle morti di quest’assassino silenzioso e spesso sconosciuto, moderato dalla giornalista Lidia Ianuario, Responsabile Ufficio Stampa ONA (Osservatorio Nazionale Amianto) - Regione Campania e Direttrice Responsabile di NeWage, primo portale di settore - Green Energy e New Economy - italiano, ma tradotto in lingua inglese e russa oltre ad essere accessibile a ciechi, ipovedenti e sordomuti.

L'obiettivo dell'evento è quello di sensibilizzare sulla problematica "Amianto", piaga diffusa sia sul territorio locale che nazionale ed internazionale. Tuttavia, oltre all'informazione, il nuovo Comitato ambientalista caudino punterà all'azione diretta tramite denunce e segnalazioni alle autorità competenti, ora più che mai chiamate a bonificare la nostra Terra.
A tal proposito, per avvisare del rischio e della pericolosità dell'esposizione all'amianto, si porta a conoscenza che anche l’inalazione di una sola fibra d’amianto, della misura di un millesimo di un capello umano, è potenzialmente in grado di scatenare la malattia. Naturalmente un’esposizione prolungata e regolare aumenta in modo esponenziale il rischio. Nonostante la comunità medica e scientifica abbia rilevato da decine d’anni i rischi correlati, sebbene esistano molti comitati che si battono per sostenere le vittime dell’asbesto ed evitare nuovi casi, malgrado già da tempo le istituzioni e i legislatori si siano occupati del problema, l’amianto rimane una spada di Damocle per ogni cittadino residente in Italia, in quanto i limiti di legge imposti a livello italiano sono di gran lunga inferiori dei parametri di riferimento europei, considerato che non esiste "livello" consentito. Ogni esposizione è deleteria.

Vi invitiamo a partecipare attivamente alla Giornata mondiale in Memoria delle vittime dell’amianto del 28 aprile 2013. Sarà un’occasione per ricordare i tanti che hanno tragicamente perso la vita sino a oggi e per impegnarsi da subito affinché tragedie del genere non si ripetano mai più.

Orario:
Villa Comunale, Via Roma Cervinara (Av)
ore 11:00 Raccolta firme "Legge Rifiuti Zero"; gazebo Informazione, Formazione, Reazione sul problema amianto; Mostra Eco-fotografica; banchetto per la raccolta di segnalazioni, foto e denunce.

Auditorium Via Macello Cervinara (Av)
ore 17:00 Videoproiezioni di vari documentari;
ore: 18.00 Aperitivo biologico con degustazioni varie di prodotti tipici locali.
ore 18:30 Dibattito Eco-Culturale "Amianto, emergenza nazionale e lotta territoriale".

L'Eco- dibattito si svolgerà con il seguente programma:
a- Come nasce e cosa rappresenta la giornata mondiale in memoria delle vittime dell'amianto; storia e utilizzo dell'amianto; la Legislazione vigente e le varie tecniche di bonifica.
b- Analisi del contesto nazionale, soprattutto focalizzando l'attenzione sui casi Eternit di Casale Monferrato e Isochimica di Avellino;
c- Osservazioni sulla nostra realtà territoriale, le attività svolte sul territorio e gli sviluppi legati al difficile controllo di tutta l'area del Partenio.

Ricordiamo che TUTTE le voci avranno il loro spazio, per denunciare ai volontari del Comitato, che saranno presenti con un banchetto per la raccolta di denunce, foto e segnalazioni.

Il Comitato Organizzatore:
Microphonix
Movimento Caudino No Amianto
NeWage
Osservatorio Nazionale Amianto Roma

rassegna stampa