sabato 25 novembre 2017

Milano 25-11-2017 - Generazione '78 in concerto



Video del concerto "Generazione '78 in concerto" svoltosi a Milano al Presidio il 25 novembre 2017. Hanno suonato: FRANCESCO MANCINELLI JUNIO GUARIENTO accompagnati da: Nicolò Olivieri (La Vecchia Sezione) Marco Mazzucchelli (Figli Venuti Male) Riprese Ass. Culturale Lorien © novembre 2017

domenica 23 luglio 2017

RIVOLUZIONI




MORALITA'

Ritorno degli ideali e della Moralità
Ogni forma di società e di organizzazione sociale si basa su ideali. Il primo è quello della condivisione e quindi della solidarietà in mancanza del quale ogni individuo affronterebbe in solitudine e non in comunità la vita e le sue difficoltà. 

venerdì 21 luglio 2017

Coordinamento Caudino Ambientalista ed Escursionista




L'ESSENZA

(San Martino V.C.) - Dopo il fuoco e la disperazione, finalmente, la montagna torna ad ospitare eventi ricreativi e culturali. Oggi San Martino Valle Caudina apre le porte agli amanti del verde, che andranno alla ricerca delle Essenze del Mafariello. Ad organizzare la due giorni sono la Cooperativa Agroforestale San Giorgio, gestrice del megarifugio sul Mafariello e gli attivisti dell’associazione Eco Facto, realtà ambientalista legata ad una rete nazionale nel Sud Italia.

mercoledì 19 luglio 2017

ORTI SOCIALI



ORTI SOCIALI

(Moiano) - Il giovane Antonio Barbieri, esponente del CentroDestra moianese ha diffuso una nota che riportiamo integralmente. L'agricoltura del Terzo Millennio si sta rivelando un toccasana per moltissime realtà, che puntano sull'innovazione recuperando le tradizioni millenarie.

In attesa di sviluppi positivi, pubblichiamo la nota e tendiamo la "mano" a chi vuole difendere il mondo rurale Caudino.
Buona lettura.

COMUNITA' MILITANTE CAUDINA 321 | volantino


martedì 18 luglio 2017

Intervista_321/UserTv



Intervista_321/UserTv

(Caudium) - Lo Schiaffo 321 incontra la redazione di UserTv, il primo canale Caudino diffuso in rete, per analizzare la situazione di Caudium, vista dall'occhio critico della stampa locale. 
UserTv ha seguito, anche in diretta, tutti gli eventi di questa traballante Unione dei Comuni, ma da qualche mese tutta la Redazione ha perso la fiducia verso questo progetto ambizioso. 
Parole amare, però calzanti a pennello.

Buona lettura.

COMUNITA' MILITANTE CAUDINA 321 | volantino


lunedì 17 luglio 2017

FIAMME IN VALLE CAUDINA



INFERNO CAUDIUM

(Campania) - Un’enorme Terra dei Fuochi. Ottocento roghi attivi in una decina di giorni e il nostro amato Sud sfigurato. Una serie incredibile di incendi dolosi e colposi in Sicilia, Calabria, Molise, Basilicata, Puglia, Campania, Sardegna e Toscana. Si contano i primi danni dopo un vero e proprio attacco coordinato in ogni angolo di Meridione e non solo.

VIDEO | TUTTO BRUCIA



TUTTO BRUCIA

Caudium - La Valle Caudina avvolta dalle fiamme devastanti ha scosso l’artista Caudino Mosk, che proprio durante uno dei tanti incendi, ha scelto la musica hip-hop per esprimere la propria rabbia. 
E’ scritto di getto il duro messaggio che, tramite le rime dell’ex Manzharda, potrebbe scardinare le porte dell’indifferenza, soprattutto fra le frange giovanili. 
Fino ad oggi, però, le visualizzazioni sono circa ottocento, poche per l’ottimo brano TUTTO BRUCIA. 
Vi invitiamo ad ascoltarlo e diffonderlo, prima di leggere il pezzo:



Lo Schiaffo 321 ha intervistato l’autore, il giovane Fabio Moscatiello alias Mosk, uno dei fondatori della Manzharda Crew, oggi produttore di se stesso e di giovani promesse della zona. 
Non è la prima volta che gli artisti, leggermente americanizzati, affrontano argomenti seri. La morte dei pesci della MK ebbe una grande diffusione sul territorio e divenne anche colonna sonora per un video denuncia. La canzone scese in piazza nelle manifestazioni a difesa dell'ambiente (2012/13). Una voce Caudina fuori dal coro, oggi come ieri.

mercoledì 12 luglio 2017

HACKERAGGIO (PIRATERIA INFORMATICA)





 HACKERAGGIO (PIRATERIA INFORMATICA)


Caudium - Fino a ieri eravamo convinti di essere immuni da alcune situazioni difficili e rischiose. Le sentiamo lontane dall’amata Valle Caudina, ancora avvolta da una campana di vetro comunitaria e sostanzialmente borghese.
Invece, stavolta, una nostra segnalazione sul malfunzionamento di alcune aree del sito istituzionale della Città di Montesarchio, ha fatto emergere un grave fatto di cronaca:
alcuni spietati pirati informatici hanno danneggiato, ancora una volta, proprio il collegamento con la pagina dedicata alla nascente Caudium.
L’importante fonte di dati burocratici, bandi e delibere dell’Unione dei Comuni Caudini è stata colpita. Sono ancora evidenti i danni causati dai temuti pirati informatici, conosciuti con il nome angloamericano Hackers.
In queste calde settimane hanno messo in ginocchio per soldi o prestigio, non solo Montesarchio e Caudium, ma anche Londra, Nuova York, Amsterdam, Parigi, per non parlare di giganti petroliferi russi, compagnie di trasporto marittimo, colossi pubblicitari, la banca centrale ucraina e non ultima, la stazione monitoraggio radioattivo della vecchia centrale nucleare comunista di Chernobyl.

martedì 11 luglio 2017

Intervista_321/ Angelo Vaccariello (Il Caudino.it)


Intervista_321/ Angelo Vaccariello (Il Caudino.it)

Lo Schiaffo 321 ha deciso di coinvolgere la stampa Caudina in un’inchiesta sulle reali condizioni dell’Unione dei Comuni. Gli organi di informazione stanno cercando di sostenere l’iniziativa, ma gli scarsi risultati stanno distruggendo le basi di un progetto che si è trasformato in un buco nell’acqua di proporzioni bibliche. Solo con un’analisi approfondita e diretta, ovviamente aperta a trecentosessanta gradi, possiamo contribuire allo sviluppo del territorio.
Ringraziamo Angelo Vaccariello, scrittore e giornalista de Il Caudino. Angioletto rompe il ghiaccio con decisione, senza tentennamenti. 
Seguiranno altre interviste sul tema, con la precisa  volontà di allargare il Fronte pro Caudium a tutti/e i Caudini e le Caudine di buona volontà.
Buona lettura.

COMUNITA' MILITANTE CAUDINA 321 | volantino


lunedì 10 luglio 2017

NUOVA CAUDIUM O MORTE!



LO_SCHIAFFO_321/3.0
TRE (3)
Care lettrici e cari lettori de Lo Schiaffo 321,
annunciamo la ripresa delle pubblicazioni in rete della nostra cinghia di trasmissione culturale.
Prende forma la terza fase del progetto editoriale aperiodico, targato Cmc321. 
Osiamo definirla la trepuntozero, come sinonimo di evoluzione.
E’ l’ennesimo passo a difesa dell’informazione libera da paraocchi, alternativa al Regime del Nulla e sprezzante del conformismo consumista. Le precedenti uscite de Lo Schiaffo321 sono state in antitesi tra di loro. La prima tappa fu caratterizzata da uno stile eretico, poetico e irriverente.
La seconda approfondì il discorso prettamente territoriale, storico e Caudinista.
Vi proponiamo la sintesi delle antitesi.
Questa fase, avrà una scadenza ben precisa: 9 settembre 2017.
Sceglieremo l’8 settembre quale strada intraprendere e tireremo le somme in quel giorno infausto.
Lo Schiaffo 321, care lettrici e cari lettori, si rimbocca le maniche e scalda la punta della penna.

martedì 4 luglio 2017

A 40 anni dai Campi Hobbit


A quaranta anni dai Campi Hobbit
Scritto da Gianni Alemanno

In questo fine settimana si è svolta la celebrazione del 40mo anniversario dei Campi Hobbit, sotto la spinta entusiasta della figlia di Generoso Simeone, il primo ideatore di quella meravigliosa esperienza. Alla fine degli anni ‘70 i Campi Hobbit hanno rappresentato un ritorno alle radici più autentiche del pensiero comunitario e contemporaneamente un coraggioso approccio con la modernità, con i suoi stili di comunicazione e con le sue contraddizioni creative.


domenica 2 luglio 2017

Mario Tuti per il quarantennale di Campo Hobbit


Hobbit 40. Tuti racconta: i miei campi Hobbit vissuti nelle carceri speciali
Il contributo telefonico di Mario Tuti per il quarantennale di Campo Hobbit

Intanto voglio ringraziare Marina per questa splendida opportunità. D’altronde buon sangue non mente! Suo zio, l’on. Simeone, fu l’unico parlamentare, insieme a Staiti di Cuddia, che mi era venuto a trovare in carcere, e mi difese anche in alcuni degli ultimi processi.

sabato 1 luglio 2017

La Costituzione, questa sconosciuta. L' Hobbit 40 di Daniele Martignetti


La Costituzione, questa sconosciuta. 
L' Hobbit 40 di Daniele Martignetti

Daniele Martignetti è un giovane collaboratore della rivista Ordine Futuro, laboratorio di cultura e politica vicino a Forza Nuova,  ed era sabato a Montesarchio, in provincia di Benevento, in qualità di relatore di un convegno intitolato Immigrazione ed identità, insieme a Massimo Pacilio, professore di storia e filosofia, Fabrizio Fiorini, direttore de L'Uomo libero, Nicola Cospito, professore di lettere e filosofia, Adriano Tilgher, segretario del Fronte Nazionale. Su questo interessante convegno, tenuto nella seconda giornata di Campo Hobbit, in quel di Montesarchio, ci manda un personale contributo che pubblichiamo.

venerdì 30 giugno 2017

Adesso parliamo di Noi. Il bilancio dei 3 giorni di Campo Hobbit


Adesso parliamo di Noi. Il bilancio dei 3 giorni di Campo Hobbit
nota del Comitato Campo Hobbit 40

A quattro giorni dalle fine del quarantennale del primo Campo Hobbit che si è svolto da venerdì 23 a domenica 25 giugno, il Comitato Organizzatore ci ha inviato una nota intitolata ora tocca a noi. Il comitato parte da questa 3 giorni che ha ripercorso le orme del primo campo Hobbit per andare oltre ed avanti.

Ripresici dal calo dell’adrenalina, della tensione, della stanchezza, della fatica, per l’impegno profuso in uno sforzo che, a tratti, ci è sembrato più grande di Noi, adesso, nel silenzio quasi irreale di uno spazio che abbiamo dovuto guadagnarci, mettendoci la faccia, chiedendo fiducia, anche a chi non ci conosceva se non per un “sentito dire” che non rendeva onore al nostro essere quel che siamo, eppure ottenendola.


giovedì 29 giugno 2017

Il Campo Hobbit e la volontà di non arrendersi.


Il Campo Hobbit e la volontà di non arrendersi.
Articolo scritto da Alessandro Alberti per FascinAzione

Il collega Alessandro Alberti, prezioso collaboratore di fascinazione, autore di Radio Alternative la destra che comunicava via etere, Eclettica Edizioni, traccia un suo personale bilancio su questo Campo Hobbit 40, una festa tanto attesa.
Bilancio che pubblichiamo fedelmente.
(Giuseppe Parente)



mercoledì 28 giugno 2017

CAMPO HOBBIT 40: riflessioni di Francesco Mancinelli



NONOSTANTE IL VENTO!
Scritto da Francesco Mancinelli

Una delle poche fortune che ho nella vita è di non essere presente su Facebook, di credere poco alla rete diffusa, ai social network, alle infatuazioni tecnologiche, alla comunicazione sbrigativa cotta e mangiata, insomma a come le chiamava Leopardi “alle magnifiche sorti e progressive” esaltate in ogni tempo e latitudine. E’ un dono quello del dubbio, così come l’amore per la filosofa tragica affidata al gioco dispettoso degli Dei. Ed i doni sono doni, e a caval donato non si guarda in bocca.

martedì 27 giugno 2017

CAMPO HOBBIT 40 - Elenco minimo di quel che ricordo io!


CAMPO HOBBIT 40 - Elenco minimo di quel che ricordo io!
Scritto da Junio Guariento

Questo un contributo, fra gli altri, giunto all'organizzazione dell'evento di Montesarchio e che ho voluto leggere personalmente anche perché qualcuno era contrario alla sua pubblicazione e/o lettura.
Siccome ho sempre regalato benzina a chi voleva tirarmi molotov (tanto è inutile: mi rialzo sempre!), ho voluto con tutto me stesso leggerlo perché ai vecchi e archiviati CH della nostra giovinezza, non ho mai mai mai visto censure.
Il titolo è: "Elenco minimo di quel che ricordo io"; e dopo aver letto tutto... anzi ... aver letto BENE TUTTO, guardate di chi è! Io lo condivido quasi totalmente e in fondo spiego l'unico punto su cui dissento totalmente (probabilmente per un mio limite).