lunedì 29 agosto 2016

COORDINAMENTO CAUDINO PER I TERREMOTATI - INTERVISTE


Il servizio di UserTv del 29 agosto 2016
Sisma | Coordinamento Caudino: consegnati gli aiuti

COORDINAMENTO CAUDINO PER I TERREMOTATI


Comunicato Stampa del 29 agosto 2016
Arrivati a destinazione gli aiuti dalla Valle Caudina

Il Coordinamento Caudino per i terremotati comunica che è arrivato a destinazione il primo carico di aiuti per le popolazioni colpite dal sisma che ha causato 290 vittime, centinaia di feriti e migliaia di sfollati. I volontari Caudini di Cervinara, Montesarchio e Paolisi hanno raggiunto uno dei punti raccolta ufficiali della zona, a poca distanza da Arquata, ed hanno scaricato i beni di prima necessità catalogati negli ultimi quattro giorni di militanza nei tre punti della Valle Caudina.

La raccolta, quindi, si ferma in attesa di comunicazioni ufficiali direttamente dal campo di Acquasanta, gestito dalla Caritas, dove decine di volontari operano senza sosta e con tenacia. “Ovviamente, la situazione è ancora delicata nelle aree colpite- dichiara il Coordinamento – ma la filiera della solidarietà diretta sta funzionando, nonostante le continue scosse di assestamento e le informazioni superficiali della stampa nazionale. Ci hanno riferito che al momento non servono più aiuti di prima necessità. Ora la mole di lavoro principale è la catalogazione capillare di tutto ciò che è arrivato. Dalle Valle Caudina e da Sirignano sono arrivati tantissimi pacchi e il coordinamento resterà in piedi anche nei prossimi giorni, perché il filo diretto con i responsabili del campo è attivo quotidianamente. La seconda partenza è prevista tra una quindicina di giorni, quando il clamore mediatico sarà minore. Caudium ha risposto bene ai nostri appelli ed i sindaci di Cervinara, Montesarchio ed Airola hanno contribuito alla riuscita dell’azione diretta”.



Proprio ieri c’è stata una forte scossa di magnitudo 4.4. alle 17 e 55, con epicentro ad Arquata del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno, a due passi dall’area riservata allo stoccaggio del materiale giunto dai comuni di Cervinara, Montesarchio, Rotondi, Paolisi, Airola e Moiano.

La nota si conclude con un invito: “Ringraziamo i ragazzi della Curva Nord Massimo Cioffi della Sambenedettese per l’ospitalità e per il sostegno a questa iniziativa di beneficenza nata spontaneamente dal basso – chiude il Coordinamento Caudino – e ricordiamo agli interessati che la raccolta fondi deve essere curata direttamente con le istituzioni del posto per evitare ritardi ed essere sicuri dell’arrivo a destinazione”. In settimana ci sarà una riunione del Coordinamento Caudino per aggiornare gli attivisti sulle prossime tappe previste per dare una mano ai terremotati.

COORDINAMENTO CAUDINO PER I TERREMOTATI
rassegna stampa

sabato 27 agosto 2016

COORDINAMENTO CAUDINO PER I TERREMOTATI



Comunicato Stampa del 27 agosto 2016
Coordinamento Caudino per i terremotati

Il Coordinamento Caudino per i terremotati comunica che la raccolta di beni di prima necessità continua fino alle 22 di questa sera. La partenza è prevista per domenica mattina e la consegna sarà effettuata direttamente sul posto dai volontari caudini. Presso i centri raccolta di Cervinara, Paolisi e Montesarchio si accettano ancora beni di prima necessità, preferibilmente medicinali generici senza ricetta, acqua, prodotti per celiaci ed integratori di sali minerali.

«Partiremo domenica all’alba per raggiungere i nostri contatti a San Benedetto del Tronto – dichiarano i ragazzi del coordinamento caudino- per poi smistare il materiale donato in maniera graduale ed efficiente. La raccolta è andata oltre le più rosee aspettative, infatti la filiera organizzativa partita dal basso, spontanea, trasversale e sostenuta dalle istituzioni locali, ha dato la possibilità ai cittadini della Nuova Caudium di partecipare attivamente a questa gara di solidarietà diretta. Ringraziamo da subito i volontari di Sirignano che ieri sera hanno consegnato i loro aiuti a Cervinara. Nelle prossime ore comunicheremo gli sviluppi alla cittadinanza della Valle, dopo essere stati in prima persona nelle zone colpite dal terribile sisma».
I centri in Valle Caudina saranno aperti fino alle 22 e sono già attivi i contatti telefonici per ricevere aggiornamenti in tempo reale.

#Cervinara Piazza Trescine alle spalle del Comune.
3204016717 - 3347463516
#Montesarchio: Piazza Carlo Poerio.
3341819816 -3890341181
#Paolisi: Corso Vittorio Veneto
3293924129 - 3278178969

#Caudium_per_i_terremotati


venerdì 26 agosto 2016

COORDINAMENTO CAUDINO PER I TERREMOTATI

Comunicato Stampa Pro Loco Cervinara del 26 agosto 2016
Cervinara, anche la Pro Loco in campo per i terremotati

Terremoto Centro Italia – In questi giorni di dolore e devastazione stiamo seguendo con attenzione le vicende riguardanti i paesi colpiti dal duro terremoto del 24 agosto 2016 e vogliamo rivolgere il nostro pensiero a tutti coloro che sono stati interessati da questa tragedia.

Per cercare di offrire quanta più vicinanza ed aiuto possibile abbiamo colto occasione per metterci in contatto con le varie realtà presenti sui territori, tra questi la Pro Loco di Amatrice. Al momento ribadiscono di non aver bisogno di invio di tanti materiali, vista la grossa affluenza di questi giorni, ma le raccolte dovranno continuare facendo recapitare i beni a centri di smistamento appositi. Precisano di aver bisogno di indumenti intimi nuovi sia per adulti che per bambini e siamo rimasti di aggiornarci per ulteriori aiuti nei prossimi giorni.
A tal proposito, la Pro Loco di Cervinara “A.Renna”, ha deciso di avviare una raccolta ed invitiamo coloro che vorranno collaborare a farci recapitare i beni nel nostro punto informazioni, sito in Via Roma (dinanzi la Villa Comunale) dalle ore 11:00 alle ore 13:00 e dalle ore 18:00 alle ore 20:00.

Con questo vogliamo rinnovare il nostro supporto e la nostra adesione all’iniziativa messa in atto dai ragazzi del Coordinamento Caudino per i Terremotati, con sede dietro al Comune di Cervinara, e ricordiamo che la loro raccolta proseguirà fino a sabato 27 agosto.

Il Consiglio Direttivo della Pro Loco “Angelo Renna” di Cervinara.

rassega stampa

COORDINAMENTO CAUDINO PER I TERREMOTATI

Comunicato OIPA Benevento del 26 agosto 2016
Organizzazione Internazionale Protezione Animali

Da oggi 26/08/2016 presso la sede della pro loco di Montesarchio (ex palazzo Enel), sarà possibile aiutare anche i nostri amici a quattro zampe presenti nelle aree colpite dal terremoto.
Si raccolgono i seguenti materiali:

  • cibo secco e umido per cani e gatti Puppy, Medium, Adult.
  • trasportini e kennel
  • guinzagli, collari, pettorine e ciotole
  • cucce, cuscini e brandine
  • medicinali (antibiotici, deltacortene, bentelan, cicatridina spray o pomata, betadine, disinfettanti, antiparassitari, garze sterili)

Si ringrazia anticipatamente quanti devolveranno il loro contributo per sostenere queste povere creature e i soccorritori.


Organizzazione Internazionale Protezione Animali Benevento

COORDINAMENTO CAUDINO PER I TERREMOTATI


Comunicato del 26 agosto 2016
Coordinamento Caudino per gli amici a quattro zampe

L'associazione Mabello è pronta a raccogliere ed inviare medicinali, garze, pettorine, cuccette coperte, disinfettanti (anche per ambienti) e cibo ai centri medici veterinari d'emergenza istituiti nei comuni colpiti dal terremoto. Chiunque voglia dare una mano può portarli al centro di raccolta: Coordinamento Caudino per i terremotati "emergenza terremoto centro Italia" che si trova nei pressi dell'aula consiliare del Comune di Cervinara (AV).
Aiutiamoli!





giovedì 25 agosto 2016

COORDINAMENTO CAUDINO PER I TERREMOTATI - INTERVISTE


Il servizio di ReteSei del 25 agosto 2016
Valle Caudina | Coordinamento Caudino per i terremotati del centro Italia.

COORDINAMENTO CAUDINO PER I TERREMOTATI - INTERVISTE



Il servizio di UserTv del 25 agosto 2016
Valle Caudina | Coordinamento Caudino per i terremotati del centro Italia.

COORDINAMENTO CAUDINO PER I TERREMOTATI


Comunicato del 25 agosto 2016
Valle Caudina, nasce il coordinamento per i terremotati

In concomitanza dei tristi avvenimenti che hanno colpito l’Italia centrale, i volontari dell’intera Valle Caudina si sono mobilitati per organizzare una raccolta di beni di prima necessità che saranno consegnati nell’imminenza alle zone colpite dal terremoto. I suddetti beni dovranno essere portati nei diversi punti di raccolta presso i singoli comuni caudini.

Si ricorda, inoltre, alla cittadinanza – si legge nella nota inviata – che i beni non dovranno essere di tipo deperibile. Si richiedono, ad esempio, generi come acqua, pasta, latte, cibo in scatola, disinfettanti, saponi, materiali per l’igiene e coperte.

Il punto di raccolta attivato presso il comune di Montesarchio è stato costituito presso il palazzo Ex Enel in piazza Carlo Poerio e sarà attivo dalle ore 10 alle ore 22 di ogni giorno fino alla giornata di sabato. Si rinnova anche la richiesta della protezione civile nazionale e crocia rossa di donare unità di sangue da destinarsi alle popolazioni colpite dal sisma.

Il Coordinamento Caudino per i terremotati – conclude la nota – ringrazia di cuore la solidarietà dei nostri concittadini.



COORDINAMENTO CAUDINO PER I TERREMOTATI
rassegna stampa


COORDINAMENTO CAUDINO PER I TERREMOTATI - MONTESARCHIO



COORDINAMENTO CAUDINO PER I TERREMOTATI - PAOLISI


COORDINAMENTO CAUDINO PER I TERREMOTATI - CERVINARA




mercoledì 24 agosto 2016

ULTRAS PER I TERREMOTATI


Comunicato del 24 agosto 2016
Gli Ultras Audax Cervinara per i terremotati.

A seguito di quanto accaduto stanotte ci tenevamo ad esprimere la nostra solidarietà e che siamo già impegnati nella raccolta di beni di prima necessità. Siamo presenti all’uscita dei supermarket della zona e nella nostra sede alle spalle del comune di Cervinara”.

Dopo la riunione organizzativa i promotori della raccolta aiuti hanno allargato l'invito a tutte le realtà della Valle Caudina, in primis le realtà Ultras di Montesarchio e Paolisi.
Successivamente prenderà vita un Coordinamento Caudino unitario e aperto a tutti/e.

RACCOLTA BENI ORGANIZZATA DAGLI ULTRAS:
Rieti, Ascoli, Carrara, Avellino, Lazio, Fano, Sora, Avezzano, Civitavecchia, Firenze, Pagani, Como, Sambenedettese, Cesena, Teramo, Macerata, Cosenza, Foligno, Terni Viterbo, Cervinara, Montesarchio, Paolisi, Venezia, Melfi, Vasto, Fiumicino, Casertana, Grottaminarda, Torre Annunziata, Lucca, Giulianova, Salerno, Pescara, Ravello, Martinsicuro (Te), Perugia, Chieti, Reggio Emilia, Castelfilardo, Bari, Grosseto, Foggia, Roma, Roseto, Sampdoria, Gravina, Milano Pallacanestro, Castellammare di Stabia, Frattese, Lecce, Nocera, Francavilla al mare (Pe), Perugia, Suzzara, Latina, Genoa, Arezzo, Civitanova Marche, Bacoli (Na), Fermo, Ancona, L’Aquila, Angri, benevento, San Giovanni Valdarno (Ar), Catania, Prato, Chiaravalle (An), Brescia, Gubbio, Potenza, Spezia, Ebolitana, Castrovillari.
(tratto da Casual People)
rassegna stampa

martedì 9 agosto 2016

CMC321 ricorda Antonio Sacco


Servizio UserTv ell'8 agosto 2016
CMC321 ricorda Antonio Sacco, il giovane cervinarese vittima del lavoro a Marcinelle

lunedì 8 agosto 2016

CMC321: Antonio Sacco, martire dell’emigrazione


Comunicato Stampa dell'8 agosto 2016
Cmc321: Antonio Sacco, martire dell’emigrazione

Cervinara – In occasione del sessantesimo anniversario della tragedia di Marcinelle in Belgio, dove persero la vita centinaia di emigranti italiani, la Comunità Militante Caudina 321 onora la memoria del piccolo Antonio Sacco, il minatore sedicenne simbolo delle morti bianche dei compatrioti in Patria e all’estero. Esposto a Cervinara uno striscione cartaceo ed affissi decine di manifesti a firma della Cmc321: Antonio Sacco, martire dell’emigrazione è messaggio lanciato dai militanti Caudini. La giornata del sacrificio del lavoro italiano nel mondo è un appuntamento molto sentito dall’associazione che da anni cerca di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle piaghe sociali dell’emigrazione e dalla sicurezza sul lavoro. “Sono passati sessanta anni, ma Cervinara e la Valle Caudina non dimenticano il sangue versato da chi ha sfidato la sorte per portare un pezzo di pane a casa in maniera onesta e umile. Il fenomeno dell’emigrazione è in costante crescita da allora e penalizza terribilmente lo sviluppo del territorio".

La frazione Valle di Cervinara – dichiara il direttivo della Cmc321 – rappresenta il punto di un non ritorno di una marea di lavoratrici e lavoratori che in gioventù scelsero una strada in salita per superare le difficoltà di un dopoguerra amaro. Oggi la Valle Caudina è diventata meta di centinaia di migranti che, a differenza dei nostri connazionali, vengono trattati con i guanti bianchi, in barba ai troppi italiani costretti a lasciare questa terra, senza garanzie per il futuro”.

Aiutare i veri profughi è un dovere di una società matura ed emancipata, – chiude il direttivo – ma dimenticare i figli di questa terra e lasciarli in balia del proprio destino è una vergogna che deve finire. Noi siamo contrari a qualsiasi forma di razzismo e violenza. Tuttavia, siamo contro la discriminazione che il proletario italiano subisce, da troppi anni, nel silenzio assordante di una società distratta, superficiale e affamata di denaro. Antonio Sacco è vivo nel cuore di chi lotta per il proletariato nazionale”.

Il Direttivo Comunità Militante Caudina 321

rassegna stampa